Un territorio che punta all’eccellenza non può fare a meno di professionisti che contribuiscono al raggiungimento di tale obiettivo. Uno di questi è Alessandro Matarrese, giovane alimentarista con cui abbiamo il piacere di confrontarci e collaborare, espressione di quei giovani che credono nel territorio e nella vocazione alla qualità in cui ci rispecchiamo noi de Lo Sfizietto da Matteo.

Come è maturata in te la decisione di fare l’alimentarista?

Devo dire che già durante la scuola media era nata in me la voglia di svolgere questa professione. Un obiettivo che ho tenacemente perseguito negli anni successivi, fino al raggiungimento della laurea con specializzazione in scienze e tecnologie delle produzioni animali presso l’Università di Padova. Per lo svolgimento della professione, ho subito pensato al mio territorio. Collaboro infatti con il mangimificio Quarato, con una azienda di Treviso e, al tempo stesso, svolgo la libera professione.

Cosa fa di preciso l’alimentarista degli animali?

Il mio compito è quello di seguire le aziende zootecniche e valutare, stalla per stalla, la tipologia di mangimi dare ai nostri animali. In buona sostanza, sono un dietologo degli animali che cura non solo gli aspetti legati alla nutrizione ma anche quelli che puntano al benessere degli animali.

Attenzione per il benessere degli animali. Cosa significa di preciso questo concetto?

La mia attenzione è quella di fornire agli allevatori i consigli giusti, perché l’animale produce in maniera soddisfacente solo se vive in condizioni di benessere. Un esempio è quello relativo all’utilizzo delle lettiere e del sempre più diffuso risparmio della paglia. Tutto ciò provoca solo stress agli animali in quanto sono più bagnati e vivono male la quotidianità. Al tempo stesso, questo limita in maniera brusca anche le interazioni sociali tra loro.

Come nasce la collaborazione con Lo Sfizietto Da Matteo?

Tutto è cominciato dal mio rientro da Verona dove ho preso parte ad una importante fiera sulla zootecnia dove si è parlato in maniera approfondita dell’importanza della filiera corta e dunque della tracciabilità. Questo aspetto è sempre più importante per i consumatori, sempre più attenti alla qualità delle carni che non prescindono dai criteri di benessere con cui sono stati allevati. Ci sono tanti piccoli accorgimenti di benessere che i nostri allevatori potrebbero prendere nelle fasi che anticipano la macellazione. Questo garantirebbe una maggiore qualità delle carni e di tutto quello che arriva sulle tavole dei clienti. Per questa ragione, ammiro tantissimo il lavoro messo in campo da Matteo che all’arte della macellazione unisce l’attenzione massima ai criteri di scelta della carne fornita dagli allevatori locali.

Quali sono i progetti futuri che daranno ulteriore sostanza a questa collaborazione con Lo Sfizietto da Matteo ?

Posso già dire che nel mese di Aprile, presso i locali del punto vendita di Matteo, ci sarà un incontro con alcuni allevatori in cui metteremo al centro proprio il tema del benessere degli animali in tutte le fasi di vita. Di tutto questo, non posso che ringraziare Matteo che crede fortemente nella valorizzazione del territorio attraverso questi principi che devono entrare in maniera precisa nella quotidianità degli allevatori.

Alessandro Matarrese: “La qualità di un allevamento non prescinde dal benessere degli animali”
Vota questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti una migliore esperienza di navigazione. In linea con il nuovo regolamento sulla privacy (GDPR - Regolamento UE 2016/679), puoi accettare l'utilizzo di questi cookie premendo sul pulsante accetta. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra Cookie e Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi